lunedì 11 agosto 2014

A spasso con il "cane"

Riflessioni...........


Da qualche anno possiedo un cane di razza carlino che tengo abitualmente in casa dove lui ama trascorrere gran parte della  giornata oppure lo lascio scorrazzare  in giardino. Il nostro giardino e' molto grande e puo' accoglierlo per corse e bisognini. Raramente lo porto in societa', a passeggio insomma. Qualche sera fa abbiamo accompagnato i ragazzi a prendere il gelato nella gelateria vicino casa nostra che si trova in una piazzetta molto frequentata d'estate perche' situata in prossimita' del mare. Pullulava di gente con cani al guinzaglio, cani di tutte le razze ma soprattutto piccole taglie. Facevamo tre passi e sentivamo...- oddio Mario guarda, il carlino, che amore! Guarda il musino! Buonasera signora, che stella che ha, io da due anni desidero prenderlo ma sa, abbiamo gia' questi due volpini che sono i nostri bambini, le nostre creature adorate, complimenti perche' il suo e' una meraviglia, che tesoro, che bel pelo, gli da l'umido o il secco? Ah, anche noi il secco, e' tutta un'altra cosa, e' completo, comodo, poi fanno una popo' stupenda, arrivederci, arrivederci. Guarda la' Mario c'e' il bulldog francese, andiamo a farlo vedere a Fifi' e a Whisky! ...  Altri tre passi e la storia si ripeteva, camminavamo tra selve di  cani al guinzaglio che trainavano "genitori" tutti presi a scovare  altri cagnolini da presentare ai propri piccoli. Per tutto il tempo vicino a me c'era sempre mia figlia  che ha sei anni  e che (come tutte le bimbe della sua eta') e' un amore, tutta pettinata, con vestitino svolazzante, sandalini, cerchietto con fiocco, braccialettini. Non una sola persona di quelle che facevano duemila complimenti al mio cane  le ha rivolto una sola parola carina, fatto un sorriso, detto - che bel cagnolino hai, lo curi tu?- Non aggiungo altro anche perche ' piacciono da morire anche a me gli animali, pero' siamo diventati un filino esagerati con questi cani al guinzaglio, credo eh!